Lun. Giu 24th, 2024

I filtri dello split sono da pulire con estrema attenzione, facendo attenzione al tipo di sistema filtrante in uso. Solo in questo modo, gli agenti nocivi non si disperdono dell’aria rinfrescata dal sistema che viene introdotta in casa tua.

Filtro antipolvere: come si pulisce

I filtri antipolvere che sono piuttosto facili da pulire, per tua fortuna. Infatti, puoi ricorrere a un aspirapolvere, magari con un attacco apposito, oppure un semplice panno antistatico. Evita però di usare il vaporetto oppure uno spray ad aria compressa che possono rovinare il filtro. Per esser sicura che il condizionatore venga pulito alla perfezione, vale la pena far riferimento a un valido tecnico della manutenzione.  Per info e / o prenotazioni, vai su www.condizionatoriolimpiasplendidroma.it

Filtro a carboni attivi: come pulirlo

Invece, altri impianti sono dotati di filtri ai carboni attivi che vanno puliti in modo completamente diverso. Se ancora utilizzabili, vanno smontati e puliti senza dover far ricorso a chissà quali miscele, ma solo acqua e sapone neutro. Altrimenti, ove necessario, il filtro va sostituito completamente, verificando quanto indicato sulle istruzioni.

Che si tratti di uno o dell’altro, il filtro va poi messo ad asciugare. È importante che l’asciugatura avvenga lontano da fonti di calore eccessive, compresi i raggi del sole diretti. La fase di asciugatura dovrebbe, invece, essere fatta all’aria in modo naturale. Una volta asciutto, sarebbe opportuno stendere un prodotto germicide apposito.

Motore esterno: come si pulisce

Tuttavia, non c’è solo il filtro dello split di cui occuparsi ma occorre dare le dovute attenzioni anche al motore esterno del condizionatore. Prima di passare alle modalità corrette per la pulizia, meglio ricordare che il motore non va mai coperto, come invece molti fanno. Essendo esteticamente poco piacevole, spesso viene coperto con mensole, strutture o altro ancora. Si tratta di un gravissimo errore da non ripetere perché in questo modo si rischia il surriscaldamento. Se proprio lo si vuol coprire, lo si può fare con un telo ma solo ed esclusivamente nei periodi di inutilizzo per proteggere il motore dell’accumulo di sporco.

Di Grey