Mar. Lug 23rd, 2024

Quando siete alla prese con lo studio del progetto per il vostro nuovo bagno, ci sono diversi interventi che potete prendere in considerazione come, ad esempio, il box doccia a filo pavimento, i sanitari sospesi oppure il lavabo ad appoggio. Oggi vediamo proprio quest’ultimo tipo di intervento nel dettaglio per spiegarvi come mai è proprio quello che stavate cercando per la vostra ristrutturazione bagno Monza.

Lavabo da appoggio: che cos’è

Il lavabo da appoggio è una soluzione che si vede sempre più spesso per il rinnovamento e ristrutturazione bagno Monza per via della sua estetica molto curata. Invece di usare un classico lavandino incassato nel mobile bagno, si usa una soluzione differente, cioè un lavabo appoggiato proprio su un mobile o un altro tipo di sostengo. Ad oggi è un’idea molto apprezzata perché consente di usare come base per il lavandino diversi supporti, anche in muratura per ottenere l’effetto desiderato. È una soluzione che mette in grande risalto il mobile per il bagno che aiuta a conferire un design e uno stile molto chiaro all’ambiente circostante.

Lavandino ad appoggio: come si realizza

Dopo aver capito molto brevemente che cosa sia un lavandino ad appoggio, passiamo subito a vedere nel dettaglio come si realizza durante i lavori di ristrutturazione bagno Monza. In pratica, si può usare come mobile un bagno un qualsiasi pezzo di arredo, anche una consolle che non era pensata fin da subito per il bagno. Può esser un comò appositamente modificato per far spazio alle tubature di scarico oppure qualcosa di molto più rigoroso come una scarna struttura in metallo in chiave industrial che consente di lasciare anche le tubature a vista proprio perché sono più in linea con questo stile.

La vasca del lavandino, che solitamente ha un forma particolare e ricercata nel design, vien poi letteralmente appoggiata sulla struttura. Per quanto riguarda la rubinetteria, si può usare quella a muro nascondendo tutti i sistemi proprio nella parete. In altri casi si può posare sul mobile stesso oppure, più di frequente, sul lavandino stesso.

 

Di Grey